Come ho eliminato le bottiglie di plastica

Quest’anno, con l’avvento del COVID-19 e di tutte le conseguenze che si è portato dietro, avevo perso quasi ogni speranza di concedermi le vacanze. Fortunatamente, contro ogni aspettativa, l’estate è arrivata regalandoci una ventata di aria fresca, sebbene filtrata dalla mascherina. Ed è così che a fine Luglio abbiamo potuto raggiungere in tutta sicurezza e serenità la nostra destinazione del cuore: l’Isola di Sant’Antioco, laggiù nella più selvaggia e remota parte di Sardegna. Onde evitare di rivivere un secondo personale lock down auto-costringendoci a stare soli tra di noi evitando qualsivoglia contatto umano, abbiamo pensato bene di portarci dietro i nostri amici del cuore (la famiglia Busolla).

Photo by Eleonora Cresta

Durante i favolosi 20 giorni a Sant’Antioco ci siamo dedicati al benessere delle nostre famiglie concedendoci: tra una grigliata e l’altra momenti di impagabile relax, tra un aperitivo e l’altro bellissimi bagni al mare, tra una pokerata e l’altra indimenticabili momenti di gioco con i bambini. La mia grande amica Alessandra (laureata in tossicologia, ecologista dalla nascita e grande oratrice) ha approfittato del tempo trascorso insieme per riempirmi di nozioni sulla salvaguardia dell’ambiente facendomi riflettere su una possibile condotta di vita più sostenibile e coerente… Alla fine tra una birra e un moijto mi sono convinta di quante verità mi stesse raccontando… e tra uno spritz e un calice di bolle ho capito che da lì a poco avrei rivoluzionato la mia esistenza.

Tanto per cominciare, appena rientrata a casa ho fatto una serie di piccoli calcoli, approfittando dell’aiuto dei miei figli che stavano svolgendo i compiti di matematica.

PROBLEMA:

La famiglia Villaraggia consuma 4 bottiglie di acqua da 1,5l ogni giorno. Quante bottiglie di plastica butta ogni anno la famiglia Villaraggia nella spazzatura?

Se ogni bottiglia d’acqua costa 0,35 cent di euro, quanto spende la famiglia Villaraggia alla fine dell’anno?

RISPOSTA:

La famiglia Villaraggia consuma 1456 bottiglie di plastica ogni anno.

La famiglia villaraggia spende ogni anno €510 euro per bere acqua.

Photo by Polina Tankilevitch on Pexels.com

Dopo una attenta analisi mi sono quindi resa conto di essere: 1) una fottuta spendacciona 2) una tremenda produttrice seriale di rifiuti plastici (senza considerare poi tutte le bottigliette da mezzo litro che utilizziamo quando siamo fuori casa).

Sempre approfittando del momento compiti dei bambini sono allora passata alla ricerca di scienze e tecnologia. Sul web ho trovato diverse informazioni interessanti riguardo l’utilizzo dell’acqua del rubinetto di casa. Tra le tante alternative ho deciso di focalizzarmi in particolare sulla scelta di una buona caraffa filtrante. Minima spesa e massima resa per iniziare ad abituarci gradualmente ad un nuovo stile di vita.

Sono quindi tornata alla matematica.

PROBLEMA:

Se la famiglia Villaraggia acquista una caraffa filtrante (con 6 filtri) al costo di € 26,99 più altri 6 filtri al costo di € 24,99 , considerando che ogni filtro dura circa un mese, quanto spenderà la famiglia Villaraggia in un anno per bere acqua del rubinetto filtrata?

Alcuni membri della famiglia Villaraggia desiderano bere acqua frizzante. Acquistando un gasatore per l’acqua con un cilindro di co2 incluso ad € 79,99 e considerando il costo di ricarica della bombola di €12,99 per 5 volte l’anno, quanto spenderà la famiglia Villaraggia per l’acqua gasata?

RISPOSTA:

La famiglia Villaraggia spenderà €52 all’anno per bere l’acqua di casa filtrata.

La famiglia Villaraggia spenderà il primo anno €145 per bere acqua frizzante.

Incredibile! Quanti soldi avrei potuto risparmiare negli anni? Quanta plastica in meno avrei potuto sprecare? COME HO FATTO A NON PENSARCI?

Photo by Kristina Paukshtite on Pexels.com

E niente… forte dei dati raccolti risolvendo i problemi di matematica sono passata, infine, al tema di Italiano per trarre tutte le mie conclusioni.

TITOLO: “STOP ALLE BOTTIGLIE DI PLASTICA” – Come vivere in maniera più economica ed ecologica.

SVOLGIMENTO: Quest’anno ho deciso di impegnarmi ogni giorno per contribuire alla salvaguardia dell’ambiente ma anche del portafoglio. Dopo aver attentamente valutato pro e contro dell’operazione “STOP ALLE BOTTIGLIE DI PLASTICA” mi sono accorta che acquistando dei filtri per l’acqua del rubinetto e un gasatore per l’acqua frizzante potrò risparmiare circa € 300 all’anno da reinvestire in bottiglie di birra (in vetro, quindi decisamente più ecologiche!). E non è tutto: non solo non dovrò più comprare pesanti cestelli d’acqua ogni settimana, dando sollievo alla mia schiena, ma potrò fieramente affermare di aver fatto la mia parte per salvare il pianeta dall’inquinamento. Inoltre ogni membro della famiglia potrà vantare di possedere una fighissima borraccia personalizzata da portare sempre con se.

A circa un paio di settimane dall’introduzione della caraffa filtrante e del gasatore nella nostra routine giornaliera, posso affermare con un certo orgoglio di aver intrapreso la strada giusta. La mia famiglia ha accolto con entusiasmo le novità trasformando così questo esperimento in una vera e propria buona abitudine!

Riassunto degli acquisti e stima di spesa complessiva in un anno

  • Caraffa Filtrante Stream Line Laica J996 + 6 filtri. € 26,99
  • Cartucce Filtranti Bi-Flux Laica (6 pz). € 24,99
  • Sodastream Gasatore d’Acqua Spirit Mega Pack + 3 bottiglie e 1 cilindro Co2 80l inclusi. €79,99
  • Ricariche della bombola di Co2 presso rivenditore autorizzato (5 volte in un anno). €64,95
  • TOTALE per un anno di utilizzo. € 196,92

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n°62 del 07/03/2001. Le immagini ed i post di questo blog appartengono a http://www.comehofattoanonpensarci.com

Pubblicato da comehofattoanonpensarci

“comehofattoanonpensarci” nasce per l’esigenza di scrivere, leggere, imparare, tenermi informata, allenare il mio italiano, condividere pensieri, regalarmi e regalare idee sempre nuove a chiunque voglia prenderne spunto.

3 pensieri riguardo “Come ho eliminato le bottiglie di plastica

  1. Io bevo acqua del rubinetto da anni – potrei in effetti pensare di acquistarla, una caraffa filtrante, soprattutto per il mio compagno che è molto suscettibile alle micro-variazioni chimiche… comunque, ho la fortuna di avere acqua potabile decente e mi trovo bene.
    Con la poca energia che ho, oltretutto, ormai già una bottiglia di Pesi ed una di tonica raggiungono il mio limite di sopportazione 😀
    D’estate ogni tanto prelevo, anzi prelevavo ‘ché ora col Covid chi si fida, tre bottiglie (vetro) di acqua dal punto acqua comunale, aggràtise, e pure frizzante fredda ❤

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: